Comune di Zero Branco

Edilizia Privata

SETTORE SVILUPPO E INVESTIMENTI - ARTICOLAZIONE DEL SETTORE:
SERVIZI :
- EDILIZIA PRIVATA

- INVESTIMENTI PUBBLICI
- ATTIVITA' PRODUTTIVE
- SUAP

Ci troviamo in Piazza Umberto I, 1
31059 - ZERO BRANCO (TV)
Al primo piano della nuova Sede Municipale
Telefono 0422/485455 (int. 2)
Fax 0422/485434
Email urbanistica@comunezerobranco.it
PEC: legalmail@pec.comunezerobranco.it
 
ORARI di apertura al pubblico :


 

RESPONSABILE DEL SETTORE

Arch. Ivano Gobbo 

 


 

 

IL PIANO CASA A ZERO BRANCO
Vedi Circolare esplicativa n.1 del 13 novembre 2014 del Piano Casa (L.R. 32/2013):
clicca qui
 

     


 
 

ONERI DI URBANIZZAZIONE
Con delibera di Consiglio Comunale n. 80 del 10.11.2009 sono state aggiornate le tabelle parametriche per la determinazione degli oneri concessori di urbanizzazione primaria e secondaria.
Vedi la presentazione >>
Vedi la delibera di Consiglio n. 80 del 10.11.2009 >>

Vedi le tabelle aggiornate >>
 
   


CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE
Con Delibera di Giunta Comunale n. 9 del 31.01.2013 il costo base per il calcolo del contributo sul costo di costruzione è stato aggiornato a 252,29 €/mq
Vedi la delibera di Giunta n. 9 del 31.01.2013 >>

   


DIRITTI DI SEGRETERIA
Con Delibera di Giunta Comunale n. 41 del 16/03/2017 (in sostituzione della DGC n. 34 del 20.02.2007) sono stati aggiornati gli importi dei Diritti di Segreteria
Vedi gli importi dei Diritti di Segreteria
Vedi la delibera di Giunta n. 41 del 16/03/2017


I VERSAMENTI
I versamenti possono essere effetuati presso:
  • la Tesoreria Comunale - lntesa Sanpaolo Spa  -  filiale di Quinto di Treviso Via XI febbraio, 74
  • bonifico bancario su conto (IBAN  IT 66 C030 6912 1171 0000 0046 407) lntesa Sanpaolo Spa  -  filiale di Quinto di Treviso intestato a Comune di Zero Branco;
  • su conto corrente postale nr. 12219317 intestato a Comune di Zero Branco.
      
     

  


 

PIANO DELLE ALIENAZIONI
- Piano delle Alienazioni triennio 2018-2020
 


 

PRC   PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNALE:
PIANO ASSETTO DEL TERRITORIO (PAT) - PIANO DEGLI INTERVENTI (P.I.) - vai alla pagina

 

 

MODULISTICA

     

 

COME FARE PER:

 


VISIONARE L'ELENCO DELLE PRATICHE EDILIZIE RILASCIATE
Vai alla pagina del sito>>
torna su


INVIARE VIA WEB LE ISTANZE DI PRATICHE EDILIZIE
I professionisti, previa registrazione possono inviare le pratiche via web tramite questa procedura: vai alla procedura >>
torna su


OTTENERE IL CERTIFICATO DI DESTINAZIONE URBANISTICA

La richiesta di certificato di destinazione urbanistica va presentata al protocollo in marca da bollo da Euro 16,00, redatta su apposito modulo predisposto dall’ufficio. Va allegato alla domanda inoltre l’estratto catastale di mappa aggiornato con l’indicazione dei terreni in oggetto oppure tipo di frazionamento in caso di recente divisione. Al momento del ritiro deve essere presentata ricevuta del versamento per diritti di segreteria per un importo pari a € 20,00 per il primo mappale richiesto e € 10,00 per ogni successivo mappale fino a un massimo di € 100,00 totali da effettuarsi presso:

ed una ulteriore marca da bollo da Euro 16,00 da apporre sul certificato.
Procedura web per i professionisti >>

Scarica il modulo per ottenere il certificato di destinazione urbanistica
torna su


OTTENERE IL PERMESSO DI COSTRUIRE

La richiesta di Permesso di Costruire va presentata in marca da bollo da Euro 16,00 su apposito modulo a disposizione presso l’ufficio. I diritti di segreteria e altri eventuali oneri da versare per il rilascio del documento vengono comunicati in seguito all’approvazione del progetto da parte della Commissione Edilizia Comunale o in seguito all’istruttoria eseguita dal Tecnico Comunale. I tempi di rilascio del Permesso di Costruire variano a seconda dell’oggetto di richiesta.

Procedura web per i professionisti >>
Scarica il modulo per ottenere il permesso di costruire
torna su


PRESENTARE LA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' EDILIZIA
La Segnalazione Certificata di Inizio Attività Edilizia va redatta su apposito modulo predisposto dall’ufficio, senza marca da bollo, corredata da relazione asseverata del progettista, relazione tecnica, grafici adeguati, documentazione fotografica ed eventuali pareri e/o nullaosta necessari (VV.F., Provincia, ULSS, ect.) e va presentata al protocollo del Comune con allegata attestazione di versamento di Euro 70,00 per Diritti di Segreteria:

Al termine dei lavori dovrà essere presentato collaudo finale su apposito modulo.

Procedura web per i professionisti >>
Scarica il modulo di Segnalazione Certificata di Inizio Attività
Scarica il modulo di collaudo finale
torna su
 

 


INSTALLARE CASETTE DA GIARDINO PER RICOVERO ATTREZZI, STRUTTURE OMBREGGIANTI E PERGOLATI

Ai sensi dell'art. 75 delle Norme Tecniche Operative del Piano degli Interventi, è ammessa, previa presentazione al Comune di semplice comunicazione - scarica il modulo CIL - la realizzazione di strutture ombreggianti e pompeiane e di casette in legno.

estratto NTO del P.I.
Articolo 75 PARTICOLARI ELEMENTI E MANUFATTI, RECINZIONI, OPERE PROVVISIONALI
1. E’ ammessa, previa presentazione al Comune di semplice comunicazione, la realizzazione dei seguenti elementi e manufatti nella misura di n. 1 per ogni edificio ovvero per ogni lotto:
a) strutture ombreggianti e pompeiane, costituite da serie di sostegni formati da intelaiature verticali ed orizzontali, in legno, metallo, ecc., senza copertura rigida, con i seguenti limiti dimensionali:
- 20 mq misurati all'esterno dei sostegni verticali, con un’altezza massima di ml 2,50, da misurarsi all’intradosso del sostegno orizzontale;
b) casette in legno, da adibire a gioco per i bambini o a ripostiglio per gli attrezzi da giardino, a condizione che vengano rispettati i seguenti limiti e parametri dimensionali:
- 10 mq di superficie coperta con un’altezza massima di ml 2,50.
2. Entrambe le tipologie di manufatti non sono computabili ai fini della Snp o del Volume, della superficie coperta e delle distanze dai fabbricati.
3. Devono essere rispettate le seguenti distanze minime:
- ml 1,50 dai confini, misurato dai sostegni verticali; verso i confini sono ammessi aggetti fino a ml 1,50 dal filo dei sostegni verticali.
- ml 3,00 dai fabbricati e dalle strade; verso tali manufatti sono ammessi aggetti fino a ml 1,50 dal filo dei sostegni verticali.
Le succitate distanze sono derogabili previo assenso sottoscritto dal confinante.
 

torna su


OTTENERE L'AUTORIZZAZIONE ALLA SCARICO DELLE ACQUE REFLUE IN ZONE NON SERVITE DAL DEPURATORE COMUNALE
Per l'autorizzazione allo scarico in zone non servite dal depuratore comunale va presentata domanda utilizzando l'apposito modulo in marca da bollo da Euro 16,00 al protocollo del Comune con allegati i grafici indicanti lo scarico delle acque (vedi schema tipo), una relazione dettagliata sull’impianto fognario, lo schema tipo della vasca Imhoff con dimensionamento e carico relativo. L’Ufficio provvederà ad esaminare la documentazione e conseguentemente al sopralluogo da parte dei tecnici competenti verrà rilasciato il certificato di autorizzazione allo scarico previo versamento di Euro 25,00 per ogni unità che usufruisce dello scarico e di € 10,00 per rimborso spese di sopralluogo da effettuarsi:

con causale "Diritti di Segreteria". Un'ulteriore marca da bollo da € 16,00 dovrà essere apposta sull'Autorizzazione allo Scarico.

Procedura web per i professionisti >>
Scarica il modulo per l'autorizzazione
torna su


OTTENERE L'AUTORIZZAZIONE ALLA SCARICO DELLE ACQUE REFLUE IN ZONE SERVITE DAL DEPURATORE COMUNALE
Per l'autorizzazione allo scarico delle acque reflue in zone servite dal depuratore comunale bisogna rivolgersi alla Società Veritas Scarica il modulo

torna su


OTTENERE L'ATTESTAZIONE DI IDONEITÀ ALLOGGIATIVA PER CITTADINI EXTRACOMUNITARI
Per ottenere l'attestazione di idoneità dell’alloggio ai sensi dell'art. 11 del D.L. 18 gennaio 1996, n. 22 in base ai parametri della Legge Regionale Veneto n. 10 del 1996 è necessario presentare domanda su apposito modulo allegando copia del Permesso di Soggiorno e copia del contratto di affitto o atto di proprietà. L'attestazione viene rilasciata, entro 30 giorni dalla domanda, previa verifica della superficie dell'alloggio in base alle pratiche edilizie presenti in archivio o in alternativa con rilievo sul posto eseguito dal personale dell'ufficio.

Procedura web per i professionisti >>
Scarica il modulo per la domanda
Visualizza i parametri ex L.R. 10/96
torna su


CHIEDERE IL CAMBIO DI INTESTAZIONE DI UN PERMESSO DI COSTRUIRE

Per chiedere la voltura di un permesso di costruire è necessario presentare domanda su apposito modulo in bollo da € 16,00 allegando copia dell'atto notarile registrato e trascritto (no semplice dichiarazione del Notaio).

Scarica il modulo di richiesta
torna su


AGEVOLAZIONI FISCALI
In materia di agevolazioni fiscali, non è competente il Comune
Per le ultime novità è possibile consultare il sito http://www.casa.governo.it
oppure l'Agenzia delle Entrate - sito internet: www.agenziaentrate.it
torna su