Ufficio Tributi

Home Uffici comunali

Ci troviamo in Piazza Umberto I°, 1
31059 ZERO BRANCO (TV)
Al 3° piano della Nuova Sede Municipale.

Tel. 0422.485455 int. 6
mail: tributi@comunezerobranco.it

 

ORARI SPORTELLO:

MARTEDI’ E VENERDI’             dalle 09.00 alle 12.30

MARTEDI’                                  dalle 15.00 alle 18.00. 

CAUSA EMERGENZA COVID SI RICEVE SOLO SU APPUNTAMENTO

 ASSESSORI DI REPARTO

Sindaco Luca Durighetto

RESPONSABILE DEL SETTORE ECONOMICO - FINANZIARIO

Dott. Fabio Olivi


 DI COSA CI OCCUPIAMO:

  • IMU - Imposta Municipale Propria
  • ADDIZIONALE IRPEF
  • CANONE UNICO PATRIMONIALE
  • ILLUMINAZIONE VOTIVA
  • TARI 
  • Il Comune di Zero Branco ha aderito, con decorrenza dal 2002, giusta deliberazione di Consiglio Comunale n. 18 del 28/03/2002, alla gestione associata del servizio rifiuti ed all'esercizio associato delle connesse funzioni di regolazione, organizzazione e tariffazione mediante l'adesione al Consorzio Intercomunale Priula, ora Consiglio di Bacino “Priula” che opera tramite la società controllata Contarina S.p.a.
    Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 27 del 31/07/2014 >> SCARICA DELIBERA >>
    è stato preso atto del Regolamento Consortile per l'applicazione della tariffa avente natura corrispettiva per la gestione dei rifiuti urbani (Legge 27/12/2013 n. 147, art. 1, comma 668).
    L'Ufficio della Contarina Spa si trova a Paese (TV) in via Verdi, n. 8 con il seguente orario:
    ORARIO DI RICEVIMENTO AL PUBBLICO UFFICI CONTARINA:
    LUNEDI' e GIOVEDI' 15.00-18.00
    MARTEDI' e VENERDI' 09.00 - 12.30
    SABATO 09.00 - 12.30

* E' affidata ad ABACO SPA l'attività di gestione e riscossione per Canone Unico Patrimoniale vedi link TRIBUTI ABACO alla sezione dedicata del sito del Comune

  •  


  • NUOVA IMU 2020

    L’art. 1 della Legge di Bilancio 2020 (L. 27 dicembre 2019 n. 160) ha abolito, a decorrere dall’anno 2020, l’Imposta Unica Comunale (IUC) e di fatto ha costituito la “nuova” IMU, che sostituisce l’IMU e la TASI in vigore fino al 31.12.2019. La TASI quindi nel 2020 non è più dovuta.
    E’ stata confermata per l’anno 2020 l’esenzione IMU dell’abitazione principale e relative pertinenze (massimo una unità pertinenziale per categoria C/2-C/6-C/7), ed esclusione delle categorie catastali A/1-A/8-A/9.   
    Il Comune ha approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 26 in data 23/07/2020 il Regolamento IMU e con deliberazione di Consiglio Comunale n. 27 in data 23.07.2020 le aliquote da applicare al nuovo tributo per il 2020.
    >> SCARICA REGOLAMENTO >>
    >> SCARICA DELIBERA DCC N. 26/2020 >>
    >> SCARICA DELIBERA DCC N. 27/2020 >>

IMU
Il presupposto dell'Imposta Municipale Propria è il possesso di fabbricati, aree fabbricabili e terreni; sono esclusi gli immobili destinati ad abitazione principale o assimilata, che non costituisce presupposto dell’imposta, salvo che si tratti di una unità abitativa classificata nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9.
 
BASE IMPONIBILE FABBRICATI
La base di calcolo è data dalla rendita catastale, così come risulta dalla visura catastale. La rendita deve essere rivalutata del 5 per cento, il valore ottenuto si moltiplica per i seguenti moltiplicatori:
160 per i fabbricati del gruppo catastale A (esclusi gli A/10) e delle categorie catastali C/2, C/6 e C/7
140 per i fabbricati del gruppo catastale B e delle categorie catastali C/3, C/4 e C/5
80 per i fabbricati delle categorie catastali A/10 e D/5
65 per i fabbricati del gruppo catastale D
55 per i fabbricati della categorie C/1
 
La base imponibile è ridotta del 50% previa presentazione di idonea dichiarazione e nei termini stabiliti dal vigente Regolamento IMU, nei seguenti casi:

a) per fabbricati di interesse storico o artistico di cui all’art. 10 del codice di cui al Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42;

b) per i fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati, limitatamente al periodo dell’anno durante il quale sussistono dette condizioni.

Per ottenere i requisiti di inagibilità si rimanda a quanto stabilito dall’art. 12 del Regolamento Comunale IMU

>> SCARICA MODELLO AUTOCERTIFICAZIONE >>
 

BASE IMPONIBILE TERRENI AGRICOLI
La base di calcolo è data dal reddito dominicale, così come risulta dalla visura catastale. Il reddito deve essere rivalutato del 25 per cento. A tale valore si applica il moltiplicatore 135 per le generalità dei terreni agricoli.

I terreni posseduti e condotti da coltivatori diretti ed imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola, comprese le società agricole, sono esenti.

AREE FABBRICABILI

La base imponibile è il valore venale in comune commercio. L’Amministrazione Comunale ha determinato con Delibera di Giunta Comunale n. 98 del 18.08.2020 i valori minimi di riferimento utili per indirizzare i contribuenti nella quantificazione della base imponibile per il 2020. 

>> SCARICA  DELIBERA >>

Il Comune ha ritenuto di adottare le seguenti agevolazioni:

a) Assimilazione all’abitazione principale dell’unità immobiliare posseduta da anziani o disabili che acquisiscono residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata. (art. 7, lettera f, del Regolamento IMU).  

b) Esenzione da pagamento della quota comunale dell’IMU per gli immobili dati in comodato gratuito registrato al Comune o altro ente territoriale, destinati esclusivamente all’esercizio compiti istituzionali.

Mentre risultano previste per normativa di legge le seguenti agevolazioni:

c) Riduzione del 50% della base imponibile per le unità immobiliari, fatta eccezione per quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, concesse in comodato gratuito con contratto registrato ai parenti in linea retta di primo grado (genitori-figli) che le utilizzano come abitazione principale (art. 13 del Regolamento IMU).

d) Riduzione d’imposta al 75% per le seguenti tipologie di contratti di locazione a canone concordato disciplinati dalla legge n. 431/1998 (art. 14 del Regolamento IMU).

ALIQUOTE IMU ANNO 2021

Confermate con deliberazione di C.C. n. 64 del 30.12.2020

>> SCARICA LA DELIBERA 64/2020 >>

TIPOLOGIA DI IMMOBILE ALIQUOTA CODICE IMPOSTA
Abitazione principale e pertinenze IMU non dovuta  
Abitazione principale nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze (detrazione euro 200,00) 0,6% 3912
Abitazioni e relative pertinenze concesse in comodato (genitori/figli) con contratto REGISTRATO base imponibile – 50%  0,9%  3918
Altri fabbricati  0,9% 3918
Fabbricati categoria D (esclusi D10) 0,9% 3925 (0,76%)
3930 (0,14%)
Aree fabbricabili 0,9 % 3916
Terreni agricoli  0,76% 3914
Terreni agricoli posseduti e condotti da CD e IAP IMU non dovuta  
Fabbricati strumentali per l’attività agricola 0,1 %  3913
Fabbricati beni merce 0,1 % 3939

Il codice Comune catastale per Zero Branco è M171.

CALCOLO 

E' disponibile sul sito del Comune un software per il calcolo dell’imposta e la stampa del modello di pagamento andando sull'home page del sito alla sezione IMU TASI.

E’ possibile richiedere il modello F24 precompilato via mail al seguente indirizzo: tributi@comunezerobranco,it

SCADENZE 2021 

IMU: Acconto 16 giugno 2021 - Saldo 16 dicembre 2021

VERSAMENTI

Il pagamento dovrà essere effettuato ESCLUSIVAMENTE con il modello F24. 

ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF

Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 30 del 31/07/2014 è stato approvato il Regolamento per la disciplina dell'applicazione dell'addizionale comunale all'IRPEF e contestualmente approvate le relative aliquote per l'anno 2014.

Le aliquote IRPEF per l'anno 2021 approvate con delibera di C.C. n. 65 del 30.12.2020 sono di seguito riportate.

>>SCARICA LA DELIBERA 65/2020 >>

>>SCARICA  REGOLAMENTO >>

CLASSE DI REDDITO ALIQUOTA PREVISTA
Fino a € 10.000,00 Esenzione
Da € 0,00 ad € 15.000,00 0,50 %
Da € 15.000,01 ad € 28.000,00 0,60 %
Da € 28.000,01 ad € 55.000,00 0,70 %
Da € 55.000,01 ad € 75.000,00 0,75 %
Oltre € 75.000,00 0,80 %

CANONE UNICO PATRIMONIALE

A decorrere dal 1 gennaio 2021 è stato istituito il Canone Unico Patrimoniale.

Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 60 del 30.12.2020 sono stati approvati il Regolamento comunale per la disciplina del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria, ai sensi dell’art. 1, commi 816 – 836, Legge 27 dicembre 2019, n. 160 ed il Regolamento per l’applicazione del canone di concessione per l’occupazione delle aree pubbliche destinate ai mercati, ai sensi della Legge 28 dicembre 2019, n. 160, art. 1, commi 837 - 845, con decorrenza  dal 1 gennaio 2021.

Il canone sostituisce le seguenti entrate: la tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche, l'imposta comunale sulla pubblicità e il diritto sulle pubbliche affissioni.

La domanda di occupazione suolo pubblico deve essere presentata secondo le modalità indicate nei Regolamenti Comunali approvati con deliberazione di Consiglio Comunale n. 60 del 30.12.2020.

>> SCARICA LA DELIBERA 60/2020 >>

>> SCARICA IL REGOLAMENTO CANONE UNICO >>

>> SCARICA IL REGOLAMENTO CANONE UNICO MERCATO >>

Le tariffe per il Canone Unico Patrimoniale sono state approvate con deliberazione di Giunta Comunale n. 171 del 22.12.2020.

>> SCARICA LA DELIBERA 171/2020 >>

>> SCARICA LE TARIFFE >>

ILLUMINAZIONE VOTIVA

Chiunque intenda allacciarsi al servizio di illuminazione votiva dovrà fare richiesta all'ufficio e pagare l'importo di 25,00 € per l'allacciamento e dall'anno successivo un canone annuo di 12,50 €.
I pagamenti possono essere effettuati sul c/c postale n. 12219317 intestato al Comune di Zero Branco Servizio Tesoreria oppure presso l'istituto Intesa Sanpaolo con causale "Illuminazione votiva anno .......", intestato al Tesoriere Comunale del Comune di Zero Branco.

- Modello per richiesta allaccio >> SCARICA IL MODELLO >>

- Modello per richiesta subentro >> SCARICA IL MODELLO >>

- Modello per disdetta servizio >> SCARICA IL MODELLO >>